Riconoscimento qualifica di farmacista nellUE

Nella GU dellUnione Europea del 30 settembre 2005 stata pubblicata la Direttiva 2005/36 che semplifica le precedenti normative sul reciproco riconoscimento di alcune qualifiche professionali come quella del farmacista.
Con tale Direttiva viene regolamentato sia il diritto di stabilimento di un farmacista comunitario in qualsiasi altro Paese membro dellUE, sia la libera prestazione di servizi in un altro Stato membro.
In questo modo il farmacista potr prestare la propria opera professionale in maniera temporanea ed occasionale in un altro Stato qualora sia in possesso di una qualifica professionale e abbia esercitato tale professione per almeno 2 anni nel corso di dieci anni precedenti alla prestazione del servizio.

Di particolare importanza il mantenimento della deroga al riconoscimento del titolo professionale di farmacista di un altro Stato membro dellUE in caso di apertura di nuove farmacie (art.21.4).
Quindi ci impedisce ad un farmacista che deve sottostare nel suo Paese a restrizioni per lapertura di nuove farmacie, di aprire liberamente una farmacia in uno Stato dove non esiste alcun vincolo.

La Direttiva stabilisce inoltre gli adempimenti burocratici che spettano al professionista come ad esempio liscrizione ad un Ordine professionale.

 

Scarica la Direttiva

Top