Trasmissione ricette medico-veterinarie via fax: Normativa e chiarimenti


Il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali ha trasmesso una nota il 31 agosto scorso, con la quale ha precisato che l’obbligo del farmacista, previsto dal comma 3 dell’art. 76 del D. Lgs 193/2006 (ricette redatte in triplice copia), di inviare alla ASL copia delle ricette medico veterinarie, entro una settimana dalla vendita, può essere assolto anche tramite fax, purché nel rispetto del termine prescritto

Lo stesso Ministero, con una nota del 29/9 ha poi chiarito che "l’invio della ricetta tramite fax da parte del farmacista non sostituisce la consegna della copia di cui all’art. 76, comma 3, alla Asl, che deve comunque essere garantita, anche in un secondo momento concordato con le autorit territorialmente competenti, ma consente al farmacista di anticiparne e dimostrarne la comunicazione. A tale riguardo, peraltro, si fa presente che il farmacista deve garantire che il fax inviato sia chiaramente leggibile dal destinatario".

 

 

Top